I piccoli campioni dell’Invicta sono pronti a confrontarsi a livello nazionale.

lorussotaratufolorebescoLa società materana ha infatti messo in calendario, nei prossimi mesi, la partecipazione ad una serie di tornei italiani che vedranno protagoniste le più prestigiose realtà nazionali, forti di settori giovanili di alto spessore, per un confronto che si preannuncia interessante e stimolante. Si comincia a Carnevale con il torneo Carioli, in programma a Gallipoli e riservato alla categoria Giovanissimi regionali 2004, per continuare con il torneo delle Sirene, anch’esso per i classe 2004 e in calendario ad aprile a Sorrento. Nel weekend di Pasqua, invece, i ragazzi classe 2005 saranno a Frosinone per il torneo Bragaglia, ed infine nel ponte del primo maggio è prevista la partecipazione, sempre dei 2005, alla Futur Cup a Torino. “E’ fondamentale la partecipazione ai tornei nazionali, che spesso sono molto meglio organizzati dei campionati – spiega Domenico Lorusso, titolare dell’azienda co-sponsor Lokhen -. Si punta su questi tornei per far conoscere i nostri talenti e valorizzare il territorio”. Per Lorusso, con la sua azienda Lokhen, si tratta del primo anno al fianco dell’Invicta e, più in generale, di Matera Sport Academy. “Quella che è nata come una provocazione dopo una chiacchierata con Luigi Taratufolo è diventata realtà. Mi piace l’ambiente sano del calcio vissuto a livello giovanile, nonché la prospettiva che vengano lanciati tanti giovani talenti che non possono volare per svariate ragioni, prime tra tutte quelle economiche – sottolinea Lorusso -. Al nostro ambiente non manca nulla per essere al passo delle grandi realtà, e noi diamo il supporto economico e organizzativo ad una struttura già ben organizzata e che si accompagna, tra l’altro, al brand Juventus. Ma vogliamo allargare l’utenza, aprire le porte a tutto il territorio limitrofo e creare nelle Murge un polo calcistico d’elite che selezioni i migliori giovani. Anche la mia azienda è giovane e dinamica, opera sul mercato estero, esportando in 87 paesi, e con le nostre competenze vogliamo portare innovazione, ecosostenibilità e capitale umano. L’appello che rivolgo quindi alle imprese è di essere più vicini al mondo dello sport, che significa essere vicini al territorio, nonché competitivi. Da soli non si va da nessuna parte”. Da parte sua, il coordinatore di Matera Sport Academy Luigi Taratufolo ha auspicato l’inserimento nei ranghi dirigenziali del consorzio materano delle realtà imprenditoriali oggi vicine, che possano essere anche esempio in futuro per il coinvolgimenti di altre imprese.

Kit Base Scuola Calcio Juventus

kitBase

No razzismo

locandinaInvicta1718

benetton

 

 emmebi

 

 LaFormica

 

 prelibatezze

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo